chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

I migliori orti botanici in Italia

I migliori orti botanici in Italia

Grazie all'arrivo della primavera torna anche la voglia di passeggiate all'aria aperto e quale idea migliore se non una visita in un orto botanico?
L'Italia è un paese che per sua fortuna vanta numerosi giardini botanici sparsi su tutto il territorio, ciascuno dei quali offre scenari caratteristici e innovativi. Dal Nord al Sud è possibile visitare e scoprire orti botanici sempre nuovi e meravigliosi che possono accompagnare queste domeniche di primavera. 

Orto Botanico di Villa Lante a Bagnaia

Questo orto botanico si trova in provincia di Viterbo (non troppo lontano da Roma).
Venne costruito nel '500 ed è caratterizzato da un perimetro geometricamente perfetto.
Al centro il parco viene diviso in due da un asse acquatico che lo percorre interamente sino ad arrivare alla Fontana dei Mori disposta su una parete rocciosa sempre racchiusa all'interno del giardino.
Lo scenario tipico di questo orto botanico è caratterizzato da statue in peperino e delle siepi sempreverdi, aspetti tipici dell'architettura del 1500.
Grazie ai vari dislivelli sui quali scorre, l'acqua riesce a ricreare suggestivi giochi e anche piccoli bacini.
Questo luogo fu voluto dal cardinale Gambara e venne poi realizzato da Vignola per testimoniare la vittoria dell'uomo sulla natura. 

L'orto botanico Hanbury

Spingendoci un po' più a Nord, esattamente a Ventimiglia, poco lontano dalla costa francese, è possibile trovare l'orto botanico di Hanbury.
Lo scenario racchiuso in questo luogo è un giardino prettamente all'inglese caratterizzato da una vegetazione esotica che si mescola con quella mediterranea tipica.
L'orto botanico è ricco di patii e pergolati nonchè vialetti particolarissimi. Come valore aggiunto questo giardino ha anche una splendida vista sul mare.
La creazione di questo spazio fu ad opera di un viaggiatore inglese, Sir Thomas Hanbury, che acquistò il lotto nel 1867 e lo trasformò in un giardino botanico data la sua passione per la natura. Il suo lavoro venne portato avanti dalla moglie Dorothy e dal figlio Cecil che introdussero nuove specie di piante.
Negli anni '80 la gestione dell'orto botanico è stata affidata all'Università degli Studi di Genova.

L'orto botanico a Villa Durazzo Pallavicini

Sempre restando in area genovese possiamo trovare l'orto botanico di Villa Durazzo Pallavicini.
Questo luogo venne edificato nel 1800 per volontà del marchese Ignazio Pallavicini.
Lo scenario venne ideato dal pittore e scenografo Michele Canzio che mise in atto delle idee molto particolari per questo giardino.
Questo orto botanico è strutturato come un'opera teatrale con un prologo e quattro atti ciascuno dei quali corrisponde a uno scenario completamente diverso dal precedente e completamente intriso del romanticismo ottocentesco.
La vegetazione è molto varia, si possono trovare palme, piante cinesi oppure piante mediterranee tipiche. 

L'orto botanico Vittoriale degli Italiani

Proseguendo verso il lago di Garda troveremo l'orto botanico Vittoriale degli Italiani.
Questo giardino si snoda su una superfice enorme ed percorrendolo tutto è possibile trovare qua e là diversi cimeli storici che raccontano la vita del poeta Gabriele D'Annunzio e molte imprese eroiche degli Italiani che combatterono durante la Seconda Guerra Mondiale. Il giardino continua fino a diventare un'area boschiva e tutto lo spazio è completamente circondato dalle acque che si snodano intorno.
L'acqua era una delle passioni di D'annunzio e i suoi due ruscelli preferiti si uniscono fino a formare un laghetto a forma di violino.

Orto botanico di Villa Gamberaia

Passando sulle colline di Settignano, in provincia di Firenze, è possibile incontrare l'orto botanico di Villa Gamberaia. Questo giardino si trova su un'altura ed è quindi possibile godere del panorama sulla città di Firenze e sulle colline circostanti.
Questo orto botanico racchiude praticamente tutte le caratteristiche di un giardino all'italiana come: ampie zone soleggiate, grande abbondanza di acqua, facile accesso anche alle zone più ombreggiate, sfruttamento dei dislivelli per le scenografie e degli scenari tipici che cambiano completamente da zona a zona. 

Orto Botanico di Ninfa

Andando ancora più verso Sud e arrivando nel Lazio incontriamo l'orto botanico di Ninfa, situato in provincia di Latina. Questo spazio è caratterizzato da un gusto all'inglese che ricrea uno spazio apparentemente in rovina dove la vegetazione ricopre molte delle decorazioni architettoniche presenti.
La vegetazione è molto fitta e accompagna da un vasto sistema di acque che si snodano all'interno di tutto il parco. Questo particolare aspetto conferisce all'orto botanico di Ninfa un'atmosfera piuttosto misteriosa che vale la pena di esplorare.

Scopri gli altri Orti botanici e giardini in giro per l'Italia e nel mondo:

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico

Questo articolo è stato scritto da Redazione

Redazione

Portale del Verde è l'enciclopedia online del giardinaggio e delle piante con oltre 5000 schede di varietà botaniche e oltre 17.000 aziende che operano nel settore orto florovivaistico. È l'unico portale web in Italia che dà la possibilità a tutti gli appassionati di giardinaggio di fare domande e ricevere una risposta gratuitamente da una redazione formata da oltre 50 esperti autorevoli, uno per ogni specifica nicchia, provenienti dal mondo del verde. 

E' presente inoltre l'unica libreria online GRATUITA con 27 e-book di altissima qualità sul mondo del Giardinaggio.

E per chi amasse approfondire tramite video, può visitare il canale Youtube dove gli esperti approfondiscono varie tematiche sulle specifiche varietà di piante e fiori da loro trattate.