chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 
Trustpilot

Begonia

foto-begonia

Copyright immagini by ©Nova-Photo-Graphik.
Vietata la riproduzione.

Legenda Icone

Fogliame Persistente Fogliame Persistente
Fogliame Caduco Fogliame Caduco
Fogliame Semi persistente Fogliame Semi persistente
Esposizione soleggiata Esposizione soleggiata
Esposizione a mezz'ombra Esposizione a mezz'ombra
Esposizione in ombra Esposizione in ombra
Adatto ai climi miti Adatto ai climi miti
Sensibile al freddo Sensibile al freddo
Pianta poco diffusa Pianta poco diffusa
Varietà brevettata Varietà brevettata

Nome Scientifico: Begonia

Descrizione:

La begonia è un genere molto ampio che comprende oltre mille specie divisibili in tre categorie a seconda del tipo di radici: rizomatose, tuberose e fascicolate (o fibrose). Tutte e tre le categorie hanno delle caratteristiche in comune, come le foglie asimmetriche e i fiori maschili e femminili.

  • le begonie tuberose producono fiori colorati soprattutto in estate.
  • Le begonie rizomatose sono sempreverdi coltivate per la loro bellezza e la varietà di colori delle foglie;
  • Infine le begonie fibrose sono sempreverdi arbustivi o ricadenti che producono graziosi ma piccoli fiorellini.

Begonia - Caratteristiche e Coltivazione

Ognuna delle tre categorie di begonie richiede una propria coltivazione, anche se per alcune esigenze sono simili. In primavera e in estate, le prime devono essere esposte in piena luce, ma protette dal diretto contatto con il sole e vanno innaffiate in modo da avere sempre il terriccio umido, dalla primavera all'autunno.

Anche per le seconde bisogna scegliere una posizione ben illuminata ed è opportuno posizionare il vaso delle begonie tuberose in un vassoio pieno di ghiaia bagnata per creare umidità.

Invece, le operazioni per le begonie fascicolate sono più complesse: necessitano di luoghi ventilati, ma privi di correnti d'aria; bisogna fare attenzione a non spruzzare l'acqua sui fiori per non macchiarli e avere cura di asportare le foglie e i fiori appassiti perché potrebbero far seccare l'intera pianta.

Ecco alcuni consigli specifici per ogni tipologia di begonia.

Begonie tuberose - Varietà da vaso

Alcune varietà

Begonia 'tuberhybrida Sugar Candy', b. 'Fire glow', b. 'Elatior' (foto), b. 'Lorraine', b. 'Flamboyant'.

Temperatura: medio-calda, non inferiore a 13°C in inverno.
Esposizione: luce intensa ma lontano dal sole diretto.
Annaffiatura: generosa quando la pianta è in fiore, ma il terriccio non deve essere sempre umido.
Umidità atmosferica: umidificare l'aria se necessario; nebulizzare ogni tanto le foglie.
Cura dopo la fioritura: conservare le tuberose ed eliminare le altre varietà.

Begonie rizomatose - Varietà da fogliame

Alcune varietà

Begonia 'Tiger', b. 'Masoniana', b. 'rex ibrida' (foto).

Temperatura: medio-calda, non inferiore a 16°C in inverno.
Esposizione: luce intensa ma lontano dal sole diretto.
Annaffiatura: mantenere il terriccio umido dalla primavera all'autunno; annaffiare sporadicamente in autunno.
Umidità atmosferica: nebulizzare l'aria circostante ma non direttamente le foglie.
Rinvaso: in primavera, per mantenere il colore del fogliame.
Moltiplicazione: divisione delle piante al momento del rinvaso.

Begonie fascicolate - Varietà sempreverdi

Alcune varietà

Begonia 'fuchsioides', b. 'semperflorens' (foto).

Temperatura: medio-calda, non inferiore a 16°C in inverno.
Esposizione: luce intensa ma lontano dal sole diretto.
Annaffiatura: mantenere il terriccio umido dalla primavera all'autunno; annaffiare sporadicamente in autunno.
Umidità atmosferica: umidificare l'aria; nebulizzare l'aria circostante ma non direttamente le foglie.
Rinvaso: se necessario in primavera.
Moltiplicazione: asportare le talee di fusto in primavera o estate.

Begonia: scopri altri consigli sulla coltivazione insieme al video con l'esperto!

Condividi
Stampa la pagina Invia ad un amico