Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

IV Edizione di 'Giardini & Terrazzi Verde Ravenna': garden show e mostra mercato

Ravenna (RA), nel cuore della città, 2–3-4 Settembre 2016

IV Edizione di 'Giardini & Terrazzi Verde Ravenna': garden show e mostra mercato

La manifestazione "Giardini & Terrazzi Verde Ravenna" è una mostra-mercato, specializzata esclusivamente in piante, fiori, prodotti, macchine, attrezzature, tecnologie per il giardinaggio, sistemi di irrigazione, ma anche arredo casa, artigianato artistico e antiquariato.

La mostra mercato si rivolge ad un ampio pubblico di amanti del verde e professionisti di giardinaggio e del vivere all’aria aperta, ma anche ad appassionati della cura del verde, del florovivaismo, degli arredi ed accessori d’interni e artigianato artistico, presentandosi anche come momento di attrazione per il turismo tematico di fascia medio alta. La città di Ravenna diventa protagonista del verde e delle iniziative che questa mostra mercato prevede. 

Gli espositori coinvolti, in particolare aziende del territorio, offrono e propongono una vasta gamma di piante e fiori da collezione, rose profumate sia antiche che moderne, ciclamini, piante aromatiche, alberi da frutto rari, piante grasse, bonsai, bulbi e tuberi di fiori, e molto altro ancora.

I visitatori potranno accedere anche ad un'ampia proposta di arredi da giardino, complementi d'arredo, macchine ed attrezzature per la casa e il giardino, tessuti e prodotti artigianali.

"Giardini & Terrazzi Verde Ravenna" propone anche un'interpretazione di alcuni giardini e terrazzi, realizzati da architetti e progettisti del verde professionisti, che provengono da tutta Italia e che troveranno sede per l'occasione in piazza del Popolo. I visitatori avranno dunque l'opportunità preziosa di valutare ed apprezzare le più innovative soluzioni tecniche ed estetiche finalizzate all'allestimento di spazi verdi e outdoor.

Il calendario della mostra mercato

Giardini e Terrazzi Verde Ravenna Settembre 2016L'evento prevede un articolato calendario culturale di mostre, conferenze e presentazioni in tema, che coinvolgerà gli interessati in un percorso nei luoghi topici della manifestazione:

  • Palazzo Rasponi dalle Teste (Piazza Kennedy);
  • Giardini pensili, Palazzo della Provincia (ingresso Piazza San Francesco);
  • Giardino Botanico delle Erbe dimenticate (Piazza Paolo Serra);
  • Biblioteca di Casa Oriani (ingresso da Piazza San Francesco);
  • Anfiteatro Banca Popolare di Ravenna (Piazza Arcivescovado).

Tra le iniziative collaterali alla mostra, è onfermato il circuito dei ristoranti e pubblici esercizi che offriranno il loro ricco menù di portate e pranzi a base di fiori e piante. Il rapporto tra cucina e verde è da sempre molto stretto: rose, violette, calendule e lavanda. Dal giardino alla cucina, la distanza è molto breve. La gastronomia floreale, ovvero la cucina a base di fiori, è destinata a diventare, senza dubbio, una delle tendenze gastronomiche più originali della prossima stagione. Nonostante questo, gettando uno sguardo ai tempi passati, si scopre che qualcuno l’aveva già inventata, secoli fa. Gli antichi Romani, infatti, erano soliti impiegare oloratissime rose e viole per guarnire ed impreziosire le pietanze più elaborate, insaporendo carni ed insalate con un'originale “vinaigrette” ottenuta da fiori di calendula e aceto. L’imperatore Carlo Magno, a quanto sembra, era molto sensibile alla suggestione del vino aromatizzato al garofano, mentre i guerrieri Celti, prima di partire per il combattimento, per infondersi coraggio, si concedevano diversi calici di vino alla borraggine. Recenti studi hanno messo in luce che questa pianta stimola, davvero, la produzione di adrenalina.

Compiendo un rapido balzo in avanti nel tempo, fino all’Inghilterra retta dalla regina Elisabetta, si scopre invece che gli stufati di frutta venivano di norma profumati con le primule, mentre in epoca Vittoriana la più desiderata delle golosità culinarie era costituita da violette candite, avvolte in croccanti e molteplici veli di zucchero.

Quando solitamente si pensa ai fiori edibili, tuttavia, si immagina sempre un piatto di rose, crisantemi o tulipani, ma non bisogna dimenticare che anche cavolfiori, capperi, fiori di zucca e carciofi, onnipresenti sulle nostre tavole, non sono altro che saporitissime infiorescenze.

Segreteria Organizzativa
Consorzio FIA
Blocco 1/B Galleria B, 179
Centergross - 40050
Funo di Argelato (BO)
Tel. 051863192 - Fax 051862045
e-mail: info@consorziofa.it
www.giardinieterrazzi.eu

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico