Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Hebe (Veronica)

Famiglia: Scrophulariaceae

Nome Volgare: Veronica

Hebe sono suffrutici generalmente poco rustici.

Sono coltivati e proposti come piante perenni.

Tutte le specie prediligono i terreni porosi, ben drenati, e le esposizioni soleggiate.

Fuori dai climi temperati, occorre proteggerli durante l'inverno, tuttavia alcune specie si dimostrano sufficientemente rustiche.

Possono essere coltivate in vaso da ricoverare in inverno.

Hebe x andersonii

Hebe x andersonii

Hebe 'Bowles's Hybrid'

Hebe 'Bowles's Hybrid'

Hebe carnosula

Hebe carnosula

Hebe 'Emerald Green'

Hebe 'Emerald Green'

Hebe x franciscana 'Blue Gem'

Hebe x franciscana 'Blue Gem'

Hebe 'Great Orme'

Hebe 'Great Orme'

Hebe 'Mrs Winder'

Hebe 'Mrs Winder'

Hebe pinguifolia

Hebe pinguifolia

Hebe 'Youngii'

Hebe 'Youngii'

Hebe - Descrizione generale

È una pianta originaria dell'Australia e della Nuova Zelanda. Si presenta come un folto cespuglio sempreverde con forme generalmente tondeggiati, ma che possono assumere anche composizioni più slanciate e filiformi. Alcune varietà riescono a raggiungere anche i 3 metri di altezza. Le foglie sono di forma ovale con colorazione verde-grigiastra e la possibilità per alcune specie, dell'inserimento di strisce di colore giallo o bianco.
Le hebe si possono suddividere in due categorie in base alle dimensione delle foglie: specie con fogliame grande (7-10 cm) e con foglia piccola (2-4 cm). L'infiorescenza avviene durante l'estate e produce spighe di fiorellini di diverso colore a seconda della varietà, che si innalzano sopra il fogliame.

Varietà di hebe

  • Hebe albicans è la varietà definita rustica, ed è la maggiormente diffusa. Da vita a cespugli di forma rotonda e particolarmente densi. Presenta foglie semplici e opposite, con fiori bianchi a spiga, prodotti per tutta l'estate fino all'autunno.
  • Hebe hulkeana è la varietà forse più bella. Può crescere fino a 2 metri di altezza, con infiorescenze di un inteso color lilla lavanda e la forma a pannocchia. 
  • Hebe cupressoides è un varietà che può raggiungere come la hulkeana, i 2 metri di altezza. Le foglie sono piccole e piatte, molto corte e di colore verde scuro. I fiori formano dei piccoli gruppi e sono di un azzurro molto tenue. Spesso è una varietà utilizzata come pianta sempreverde, vista la fioritura non particolarmente caratteristica.
  • Hebe formosa raggiunge invece il metro di altezza. Ha una forma molto compatta, con foglie lanceolate e piccoli fiori color porpora. Una delle sue particolarità è la fioritura molto lunga.
  • Hebe salicifolia è la varietà con la maggior crescita, raggiungendo anche i 3 metri d'altezza. Ha una fioritura molto intensa con fiori di forma cilindrica di colore bianco, rosa e lilla.
  • Hebe speciosa è la specie utilizzata per la realizzazioni di siepi. La sua caratteristica principale è la densa fioritura che la rende una varietà particolarmente decorativa.

Esposizione hebe

È una pianta che gradisce una posizione soleggiata o semiombreggiante. Una coltivazione in zone completamente in ombra ne pregiudica la crescita, e la fioritura potrebbe essere insistente. La varietà di hebe albicans ha una buona resistenza al freddo; alcune specie invece temono i climi più rigidi, quindi serve prevedere delle protezioni con agritessuto nei periodi di gelate.
Il caldo siccitoso può causare delle bruciature sul fogliame, quindi è consigliabile posizionare le piante per alcune ore in zone d'ombra.

Fioritura hebe

Presentato normalmente due fioriture, una in estate e una seconda nel periodo autunnale o all'inizio dell'inverno.

Concimazione hebe

La concimazione è differente per piante coltivate in terra o in vaso.
Nel primo caso le piante non necessitano di particolari cure. Basta somministrare un concime per piante acidofile due volte l'anno: a metà estate e a fine inverno
Per esemplari di hebe cresciuti in vaso, si può concimare con prodotti per piante da fiore una volta ogni due settimane, durante il periodo vegetativo.

Irrigazione hebe

È una pianta che richiede un'annaffiatura regolare nei periodi più caldi. La hebe ama un terremo sempre con un buon grado di umidità, quindi evitare di far seccare troppo la terra tra un'annaffiatura e l'altra. Durante la stagione vegetativa, da marzo a ottobre, aggiungere una volta al mese del fertilizzante nell'acqua

Potatura hebe

La potatura è un aspetto fondamentale per questa tipologia di piante, soprattutto per alcune varietà di hebe. Se non si ha una particolare cura, l'aspetto risulterà esageratamente ramificato e disordinato. La potatura principale deve essere effettuata dopo la prima fioritura. È un'operazione che richiede attenzione; serve una particolare cura nel rimuovere solo i vecchi capolini (infiorescenza formata da numerosi piccoli fiori), perché ne compariranno di nuovi sui rami più giovani. Il periodo migliore per la potatura sono i mesi di marzo, aprile e maggio.

Hebe e malattie

È una specie molto resistente che difficilmente vine colpita da malattie o parassiti. In alcuni casi gli afidi neri possono rovinare le spighe di fiori.

Hebe: particolarità

Sono piante sempreverdi, possono assumere forme di cespuglio o piccoli alberelli, con altezze che vanno da un metro fino a ben oltre i tre. Le infiorescenze sono apicali raccolte a racemi o pannicolo. I colori vanno dal bianco, al rosso, al viola e al rosa.

Hebe e temperature

Sono piante generalmente che possono essere definite rustiche, quindi offrono una buona tolleranza a temperature basse e resistono abbastanza bene anche agli sbalzi termici. In linea di massima le varietà a foglia piccola e fiori bianchi sono le più adatte per coltivazione all'esterno, mentre quelle a foglia larga sono pianta più da appartamento. 

Rinvaso hebe

Il rinvaso si effettua in primavera ogni due anni o qualora le radici fuoriescono dai fori di scolo dell'acqua. La pianta andrà collocata in un vaso più grande, con un terreno leggermente acido e strati di argilla e ghiaia per ottimizzare il drenaggio.

Hebe: substrato ideale 

Il terreno ideale per la coltivazione delle specie hebe deve essere soffice, ricco di sostanze organiche e tendente all'acido. Altra caratteristica importante è il buon drenaggio che deve offrire, evitando il più possibile i ristagni idrici.  

Propagazione bell'hebe

La hebe permette una facile riproduzione tramite talea. Il frammento di pianta deve essere prelevato solamente durante il periodo vegetativo, preferibilmente in estate. È un'operazione che richiede un minimo d'esperienza per evitare di danneggiare la pianta. La talea deve essere tagliata su steli semilegnosi, in corrispondenza di un nodo. I rametti devono essere lunghi 10-15 cm e successivamente andranno inseriti in un terriccio a base di sabbia e perlite (può essere utilizzata anche una composizione di sabbia e torba). A radicazione avvenuta, le giovani piante vanno invasate singolarmente e lasciate crescere per almeno due anni, prima di essere messe a dimora definitiva.