Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Anona

Famiglia: Annonaceae

Annona cherimola Mill.

Anona - Descrizione generale 

L’Anona è una pianta originaria del Sud America diffusa anche in Cile, California, Florida e diversi paesi del Mediterraneo. Appartiene alla famiglia delle Annonacee e al genere Annona che comprende circa 60 specie.

È una piccola pianta dalla forma tondeggiante con portamento eretto, chioma aperta e sviluppo lento. Le foglie sono alterne, ellittiche, lunghe 10-25 cm e larghe 5-7 cm, di color verde opaco nella pagina superiore e pelose sulla pagina inferiore; cadono in primavera, poco prima del germogliamento, a partire da aprile.

Nei climi caldi è sempreverde, ma nelle zone subtropicali e temperate, invece, perde tutte o gran parte delle foglie.
I frutti hanno una forma variabile che può essere sferoidale, ovoidale, conica ed appuntita, con una lunghezza di 7-12 cm. La polpa è di consistenza cremosa, biancastra, di sapore dolce acidulo (simile all'ananas e alla banana) ed avvolge i semi che sono numerosi, duri, scuri e si separano con facilità dalla polpa.

Varietà di Anona

L’Anona appartiene al genere Annona, comprendente circa 60 specie tra cui si ricordano: Annona cherimola, la più importante, l’anona spinosa (A. muricata), l’anona reticolata (A. reticulata) e l’anona bianca (A. squamosa).

Esposizione dell’Anona

Delicata al vento, l'Anona non sopporta temperature inferiori allo zero, ma è anche suscettibile al caldo estivo, che teoricamente non dovrebbe superare i 30°.

Fioritura dell’Anona

Pianta semi decidua, fiorisce e vegeta a primavera subito dopo la caduta delle foglie. I fiori dell’Anona sono bianco-verdastri solitari o generalmente riuniti in gruppi di 2-3. La fioritura è scalare fino a luglio-agosto

Concimazione dell’Anona

La concimazione deve essere tempestiva e continua, l’azoto, il fosforo ed il potassio vengono frazionati in 2-3 riprese, la prima somministrazione di concime va effettuata a febbraio-marzo; apporti di azoto verso la fine dell’estate peggiorano la qualità dei frutti, che si fessurano con più facilità.

Irrigazione dell’Anona

Le irrigazioni sono necessarie durante il periodo asciutto, in quanto favoriscono l’allegagione, nei mesi di settembre ed ottobre in assenza di piogge è fondamentale intervenire per poter avere il massimo accrescimento del frutto. 

Potatura dell’Anona

La pianta dell’Anona, deve necessariamente essere potata per equilibrare la sua forma e per rimuovere le eventuali parti secche e favorire la crescita di nuovi germogli. La caduta delle foglie avviene a marzo, ed è dunque necessario procedere sempre dopo questo mese per evitare che le formazioni fruttifere si spingano in alto.

Malattie dell’Anona

Tra i parassiti dell'Anona si ricordano l’antracnosi, che danneggia fiori, frutticini ed i frutti più grossi, i marciumi alle radici ed al colletto, la fumaggine ed il wilt batterico, quest’ultimo pericolosissimo in Australia; gli insetti dannosi sono la mosca della frutta, la tignola e le cocciniglie.

Particolarità dell’Anona

L’Anona è un frutto delicatissimo, molto nutriente, vista l’elevata quantità di zucchero, mentre la quota proteica risulta nella media. Il frutto ha un rapporto sodio-potassio equilibrato: un buon livello di potassio nell’organismo aiuta a controllare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. È ricca di calcio, fosforo, ferro e vitamina C, che è un potente antiossidante naturale, il frutto contiene circa 80 Kcal/100 g.

Oltre alle proprietà nutrizionali, l'Anona si distingue per una importante caratteristica fitoterapica, ovvero la presenza di annonacina, un polifenolo che ha capacità antiossidanti e antitumorali. 
Oltre che per il consumo fresco, i frutti possono essere impiegati per la produzione di gelati o di un buon distillato

Temperatura dell’Anona

L’Anona è originaria delle aree tropicali, pertanto vegeta bene anche in climi temperati caldi e subtropicali.
Le temperature ottimali per lo sviluppo dell’anona sono di 18-25°C in estate e di 5-18°C in inverno, mentre se scendono al di sotto dello zero la pianta può risentire di danni gravissimi; è inoltre molto sensibile alle gelate.

Rinvaso dell’Anona

Per una crescita perfetta e più veloce, è necessario piantare la pianta dove batte sempre il sole. L’Anona ha, infatti, bisogno di parecchia luce per crescere bene. La pianta predilige un clima caldo e umido, ed è quindi importante non posizionarla all'ombra.

Quando i germogli della pianta vengono fuori, devono essere sempre protetti dal freddo, dalla pioggia e dalle eventuali grandinate. Il freddo può rovinare la crescita dell’Anona e bloccarne lo sviluppo. Cercate di mettere al riparo sotto un tendone o un tetto esterno la vostra pianta e riparatela da fonti ghiacciate ed eccessivamente bagnate fino a quando si dovranno rinvasare.

Substrato dell’Anona

L’Anona preferisce terreni leggeri, soffici, profondi, neutri o leggermente acidi. Si adatta a diversi tipi di terreno, anche su terreni argillosi e calcarei, ma ben drenati.

Prima di procedere con la coltivazione dell’Anona, è necessario liberare il terreno da eventuali erbacce secche, paglia, pietre o sostanze che possano dar fastidio alla crescita e allo sviluppo della pianta. Il terreno per la crescita della pianta, deve sempre mantenersi morbido e umido. Per far crescere la pianta di Anona, è necessario preparare il terreno con concimi specifici e sostanze organiche apposite per far crescere la pianta più velocemente. Il terreno deve essere inoltre ben drenato e irrigato per mantenere la pianta ben idratata.