chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Peperone - Capsicum annuum

Peperone - Descrizione generale

Il peperone è un arbusto conosciuto con il nome di Capsicum Annuum. È una delle principali specie del genere Capsicum che comprende le piante della famiglia delle Solanaceae, originario delle Americhe, ma che attualmente è coltivato in tutto il mondo. Importato dal continente americano dalle spedizioni spagnole e portoghesi è tutt'oggi diventato un ortaggio molto usato nei piatti culinari europei e non. Comprende inoltre numerosissime varietà e forme.

Il nome "peperone" secondo alcuni proviene dal latino capsicum e deriva da capsa, che significa scatola, e deve il nome alla particolare forma del frutto: una bacca; secondo altri invece deriva dal greco kapto che significa mordere, con evidente riferimento al piccante. 

È un arbusto perenne a vita breve, le cui piante si presentano sotto forma di cespugli alti tra 40 e gli 80 cm aventi foglie di colore verde chiaro. I fiori, inoltre, hanno la corolla bianca avente da 5 a 7 petali con stami giallo tenue. Il frutto è un capsula di colore verde. Con la maturazione del peperone si hanno colorazioni che spaziano dal bianco al viola, passando per il giallo, arancio e rosso. 

Peperone corno di capra - Capiscum annuum

Peperone corno di capra - Capiscum annuum

Peperone corno di toro giallo - Capiscum annuum

Peperone corno di toro giallo - Capiscum annuum

Peperone corno di toro rosso - Capiscum annuum

Peperone corno di toro rosso - Capiscum annuum

Peperone friggitello - Capsicum annuum

Peperone friggitello - Capsicum annuum

Peperone quadrato giallo - Capsicum annuum

Peperone quadrato giallo - Capsicum annuum

Peperone quadrato rosso - Capsicum annuum

Peperone quadrato rosso - Capsicum annuum

Peperone quadrato verde - Capsicum annuum

Peperone quadrato verde - Capsicum annuum

Peperone sigaretta di Bergamo - Capsicum annuum

Peperone sigaretta di Bergamo - Capsicum annuum

Peperone topepo giallo - Capsicum annuum

Peperone topepo giallo - Capsicum annuum

Peperone topepo rosso - Capsicum annuum

Peperone topepo rosso - Capsicum annuum

Particolarità del peperone

Il peperone è ricchissimo di vitamina C: ne contengono molta di più dell'arancia. Per sfruttare al meglio questa enorme qualità deve essere preferibilmente consumato a crudo poichè cuocendolo esso perde questa caratteristica. È allo stesso modo ricco di vitamina A e potassio

Esposizione del peperone

Così come le altre specie appartenenti al genere delle solanacee, questo ortaggio richiede un’esposizione totale al sole e un clima temperato caldo. L'esposizione al sole e la temperatura sono oltremodo importanti anche a germogliazione avvenuta e devono essere quindi controllate in modo costante per ottenere risultati ottimali.

Substrato del peperone

Il substrato deve essere specifico per permette un’ottimale coltivazione dell’ortaggio. Deve essere un substrato drenante e agevole in modo da ottenere dei risultati eccellenti con pochi mezzi disponibili. Il substrato del peperone inoltre può rivelarsi essere un buon alleato per evidenziare le eventuali patologie che possono colpire l'ortaggio e che possono svilupparsi anche e in particolar modo con temperature elevate

Concimazione del peperone

Il peperone è una pianta che predilige un suolo né troppo argilloso, né troppo sabbioso ma che deve essere al contempo piuttosto ricco. Nel terreno che verrà utilizzato per la coltivazione di questo ortaggio, durante l’apposita preparazione, deve essere aggiunto il letame ben maturo.

È un ortaggio che consuma inoltre molto magnesio e il calcio. È quindi utile effettuare un’adeguata distribuzione di litotamnio, una particolare polvere apposita di origine marina o della farina di roccia. 

Quindi il terreno deve necessariamente essere appositamente drenato e ricco di sostanze organiche.
Ha quindi anche bisogno di temperature molto elevate per germogliare. I tempi di germoglio sono piuttosto lunghi, compresi tra i 10 e i 15 giorni. Per questo, il più delle volte essa si effettua una semina in semenzaio. 

Irrigazione del peperone

Il peperone necessita di acqua per tutta la durata del ciclo vegetativo. Si può pensare eventualmente di sospenderla solo un paio di giorni prima della raccolta. Mantenere una irrigazione costante e duratura è fondamentale per far si che al momento della raccolta l'ortaggio sia più gustoso e per permettere di adempiere ad un'ottima conservazione. Quindi, quantità e frequenza sono due caratteristiche fondamentali.

Malattie del peperone

Le malattie del peperone sono molte e sono analoghe a quelle delle altre solanacee; molto frequenti in particolar modo sono gli attacchi di insetti come la mosca bianca e i lepidotteri, conosciuti più comunemente come farfalle. Può verificarsi inoltre il marciume del frutto o della bacca
Possono essere attaccati da alcuni funghi, influendo così sullo sviluppo della pianta e danneggiando irrimediabilmente il raccolto.

Propagazione del peperone

La propagazione del peperone avviene per seme, inserendo quest'ultimo, in numero elevato, all'interno dalle bacche. La semina avviene durante il periodo invernale, in genere a marzo, e varia in relazione all'ambiente in cui viene effettuata: il principale modo per seminare è nel semenzaio dove il seme viene distribuito a spaglio o a file molto ravvicinate tra loro. Non molto diffusa è invece la semina a pieno campo. Essa è una tecnica che viene effettuata a mano o a macchina interrando il seme. Le piantine sono distanziate tra loro di circa 50-60 cm e disponendole su file distanti tra loro di circa 40-45 cm. La raccolta si effettua invece nei mesi estivi.

Leggi le risposte dell'esperto su PEPERONE:

Come fare la sarchiatura del terreno - Guarda il video per scoprirlo