chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Ortensie: quando e come potarle?

Il 05/12/2018, Federico di Massarosa chiede:

Buonasera, vorrei qualche consiglio riguardo alle ortensie. Quale sarebbe il periodo giusto per potarle? In questo momento hanno i fiori secchi e le foglie quasi tutte cadute. Posso già farlo adesso? Soprattutto, a che altezza potarle e quando devo concimare? Grazie, buona serata

Il 06/12/2018, Lucia Mazzarello risponde:

Gentile Federico,
la potatura delle ortensie normalmente si effettua a fine inverno

Occorre distinguere fra le diverse specie:

- le classiche ortensie diffuse nei giardini appartengono alla specie delle macrophylla. Queste Hydrangee fioriscono sul ramo dell'anno precedente, occorre quindi stare molto attenti ed evitare di tagliare le gemme da fiore. Normalmente si taglia il fiore sfiorito fino all'altezza della prima coppia di gemme da fiore, mentre non si toccano le gemme apicali e si tolgono i rami secchi. lo stesso vale per le serrate.

- Le quercifolia e le petiolaris (l'ortensia rampicante) normalmente non si potano, si eliminano solo i rami secchi se presenti.

- Le arborescens fioriscono sul ramo dell'anno, si possono potare anche prima dell'inverno perché molto resistenti al freddo. Ricordo che il fiore protegge le piante dalle basse temperature, si tagliano fino a 30/40 cm da terra. Più si potano più tenderanno a fare fiori grandi. Se invece si lasciano crescere spontaneamente tenderanno a fare fiori più piccoli e numerosi. A differenza delle altre Hydrangee, le arborescens sopportano i terreni poveri ed anzi, consiglio di non concimarle per evitare che gli steli si allunghino troppo per poi non riuscire a reggere il peso dei grandi fiori.

- Le paniculate, anche loro, fioriscono sul ramo dell'anno precedente. Si può optare per dei cespugli più piccoli a fiori molto grandi con una potatura decisa anche a 30 cm da terra. Tuttavia, io consiglio sempre di farle crescere come è nella loro natura di grandi arbusti e, quindi, potarle solo finché sono molto giovani per favorire una bella forma a cespuglio.

- Le aspera, infine, richiedono solo il taglio del vecchio fiore e degli eventuali fiori secchi.

Per quanto riguarda la concimazione in questo periodo si può distribuire del chelato di ferro e si possono aggiungere aghi di pino al terreno. Una buona concimazione con letame maturo o cornunghia si può effettuare da novembre a febbraio. Se la terra fosse particolarmente povera di nutrienti si possono utilizzare dei buoni concimi biologici in primavera.

Non bisogna, però, esagerare con l'azoto perché favorirà il fogliame a scapito della fioritura.
Due cose che sconsiglio: l'utilizzo dei concimi chimici che distruggono i microrganismi del terreno e la concimazione in tarda estate, perché rende i rami meno legnosi e, quindi, più sensibili al freddo.

 

Un saluto
Lucia Mazzarello

Leggi le altre risposte dell'esperto sulle ORTENSIE:

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico
Lucia Mazzarello Lucia Mazzarello

Siamo una piccola azienda vivaistica a gestione famigliare, la nostra storia trova le sue radici nel 1962 quando Günter Ruhe ricevette, in regalo per il suo compleanno, 12 semi d'albero accompagnati da un volumetto sull'arte bonsai.

A 17 anni Stefano, mio marito, si avvicina al lavoro del padre e, da subito, si appassiona alla coltivazione delle piante ed alla creazione di soluzioni paesaggistiche.

Nel 1998, crea una propria azienda con un piccolo appezzamento in affitto, dove produce e cura piante da giardino in vaso, specializzandosi sempre più nella realizzazione e cura dei giardini.

Nel 2004 anch'io mi lascio contagiare e, con l'aiuto di Stefano, mi dedico alla creazione di un vivaio di piante rustiche adatte al difficile clima dell'alto Monferrato.

Fai la tua domanda all'Esperto

I Giardini e le Fronde
Via Fabbriche 75 - 15069 Serravalle Scrivia AL - Italy
+39 340 5697376

www.igiardinielefronde.it