Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Consiglio per miscuglio prato

Il 31/10/2016, Giuseppe di Manfredonia chiede:

Consiglio per miscuglio prato (zona nord Puglia sulla costa). Requisiti desiderati: - Tappeto fitto ed a tessitura fine - Taglio basso (2-3 cm) - Calpestabilità limitata ma possibile a piedi nudi - Crescita lenta (Taglio una volta a settimana, ma se salta anche a due settimane) - Non grande bisogno di irrigazione estiva (impianto presente ma con acqua di acquedotto) - zona del prato esposta a nord ovest rispetto all'edificio (in questo periodo, inizio novembre, il sole arriva dopo mezzogiorno) Detto quanto sopra, per i pori i requisiti ero orientato all'agrostide, ma poi per limitare le irrigazioni ho cambiato idea. Sarei orientato alle festuche rosse, in particolare commutata e tricophilla, magari in miscuglio con poa pratense, ma ho perplessità per l'estate (calda ed umida). È corretto che mi preoccupi per quest'ultimo aspetto? Ho visto anche un tappeto in zona Roma fatto con Paspalum Vaginatum, ma nella mia zona, per quanto tempo non lo vedrò verde? Oppure mi consiglia altro? Grazie e saluti

Il 02/11/2016, Prodotti e consulenza greenservice.it risponde:

Buongiorno Giuseppe,

in merito alle sue domande cerchiamo di darle una soluzione tecnica adatta agli scopi.
Innanzitutto la posizione geografica/climatica e la moderata disponibilità irrigua consigliano di evitare specie di Festuca Rubra e Agrostide.
Passare a Specie macroterme come il Paspalum presuppone un periodo di riposo vegetativo, quindi di ingiallimento, variabile da uno a due mesi da gennaio a febbraio in funzione della posizione particolare.
La velocità di crescita e la fittezza dipendono in generale dalla spinta manutentiva (taglio, concimazione, irrigazione) e quindi sono in un certo modo variabili.
 
Il consiglio è quello di adottare una miscela di 80% Festuca Arundinacea e 20% Poa Pratensis, che non ha una tessitura finissima ma che con taglio frequente può mantenere una larghezza di foglia limitata, con buona calpestabilità, buona resistenza di taglio sino a 25 mm, ottima resistenza al caldo estivo e parziale resistenza alla siccità.
Il periodo di semina ideale arriva sino a ottobre per riprendere poi alla fine di febbraio.
Una concimazione Starter, infine, è sempre indicata per accelerare l’impianto e l’utilizzo.

A presto.

Federica
www.greenservice.it

 

 

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico
Prodotti e consulenza greenservice.it Prodotti e consulenza greenservice.it

Dal 1982 Greenservice è il punto di riferimento tecnico per la cura degli spazi verdi e del tappeto erboso. L'equipe di tecnici ed agronomi, di cui l'azienda si avvale, seleziona da sempre i prodotti e le metodologie più efficaci per la gestione completa del tappeto erboso di qualità.

Un'attenzione particolare è riservata alle necessità del giardiniere professionista in tutte le componenti del giardino.

La missione principale di Greenservice è quella di fornire rapide soluzioni e stilare piani di gestione e correzione e di intervento su ogni tipo di tappeto erboso. L'azienda supporta la clientela di professionisti e privati, proponendogli servizi di:

  • Consulenza agronomica per tappeti erbosi ornamentali;
  • Progettazione, costruzione e gestione di campi sportivi;
  • Progettazione, costruzione e gestione di orti condominiali;
  • Progettazione, costruzione e gestione verde pensile;
  • Progettazione, costruzione e gestione verde verticale;
  • Analisi del terreno in laboratorio certificato.

Greenservice.it
Via Sismondi, 7 - 20133 Milano
Tel 02 70103290
Fax 02 76110522
www.greenservice.it