Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
Portale del Verde
 
 

Come terene incolto il giardino per alcuni mesi

Il 15/11/2016, Barbara di Ravenna chiede:

Buongiorno, ho necessità di tenere incolto un giardino per alcuni mesi . Per combattere le erbe infestanti in modo non chimico, mi hanno consigliato di dare un composto di acqua sale e aceto. chiedo: per quanto tempo resta efficace questo 'diserbante'? Ogni quanto si deve dare? Dopo quanto tempo il terreno è come prima, se volessi piantare erba o arbusti? Rischia di compromettere la crescita di future colture? Grazie mille. Saluti. Barbara

Il 18/11/2016, Marco Assirelli risponde:

Buongiorno Barbara,

vado subito al dunque in quanto reputo una tematica molto importante la sua. Non so chi abbia consigliato tale miscela per avere risultati (probabilmente potrebbe anche averli su alcune specie di infestanti) ma il danno al terreno che ne deriva è decisamente più grave in termini chimici ed economici in quanto il grado di salinità e acidità che andrà a creare saranno preoccupanti e fuori dalla portata per molte piante e per il tappeto erboso. La conseguenza è quella di rendere inospitale il primo strato 15/20 cm di terreno, che vuol dire poi doverlo asportare e rimetterne del nuovo idoneo con costi esorbitanti se ha un'area importante.

Personalmente le consiglio di procedere in questa maniera, sarà il modo più economico quanto producente.
Ha due opzioni:

1- Ci avviciniamo all'inverno e le infestanti che potranno nascere saranno davvero esigue, quindi può non fare nulla preoccupandosi, nel caso di qualche germinazione, di tagliarle prima che vadano a seme. in primavera quando farà il giardino si ricordi che dovrà comunque combattere contro le infestanti (statisticamente 100.000 semi per metro quadrato in dormienza) se il suo giardiniere seminerà il tappeto erboso.

2- Può seminare a 60 gr/mq del LOIETTO PERENNE in purezza (importante che le temperature minime non scendano sotto i 4°C), molto veloce come crescita. Faccia seguire un fertilizzante starter (alto contenuto di P, fosforo) subito dopo semina e dopo 15 giorni un fertilizzante ad alto contenuto di K (potassio).
Le verrà fuori un tappeto erboso fitto, che taglierà un paio di volte a 5 cm, che le terrà coperto il terreno e quindi senza entrata di infestanti e nella primavera poi il suo giardiniere di fiducia saprà come convertire questa situazione temporanea. Non scambi questa situazione per un giardino stabile, in quanto un blend di loietto perenne non è un prato stabile ma solo per rigenerazioni di prati esistenti.

Spero di esserle stato utile.

Buona giornata

Marco Assirelli
Agronomo esperto in cura e manutenzione tappeti erbosi

Ti è piaciuto e ti è stato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici tramite i tasti social qui sotto. Aiuterai così il nostro portale a crescere!
Stampa la pagina Invia ad un amico
Marco Assirelli Marco Assirelli

Marco Assirelli, di Imola, nel 2000 si è diplomato all’Istituto Tecnico Agrario Statale G. Scarabelli di Imola come Perito
Agrario e, pochi anni dopo, ha conseguito la Laurea in Scienze Forestali e Ambientali all’Università degli Studi di Firenze,
Facoltà di Agraria.

Dal 2007 segue il settore professionistico, specializzandosi nell’analisi e cura dei tappeti erbosi naturali.

La sua affidabilità, disponibilità, professionalità e capacità di crescita sono confermate da un pronto servizio di consulenza tecnica, che è in grado di soddisfare e risolvere le più svariate problematiche. Con il tempo, la sua professionalità ha ben presto suscitato l’interesse da parte di aziende fra le più riconosciute e affermate del settore verde a livello nazionale ed europeo, che lo hanno quindi voluto nel loro staff: tra le più importanti ricordiamo BOTTOS - www.bottos1848.com (PN) e LACOGREEN - www.lacogreen.it (TV).

In pochi anni Marco è diventato un punto di riferimento per molti suoi collaboratori, che ora possono disporre di consulenza, prodotti e servizi di primissima qualità a supporto del proprio lavoro.

Dott. Marco Assirelli

https://www.linkedin.com/in/marcoassirelli